Porzus

7 febbraio 1945, mercoledì, alle 14.30. Nelle malghe di Porzus, due casolari sopra Attimis, in provincia di Udine, ha sede il comando Gruppo brigate est della divisione Osoppo, formata dai cosiddetti “fazzoletti verdi” della Resistenza, partigiani cattolici, azionisti e indipendenti. Giungono in zona cento partigiani comunisti, agli ordini di Mario Toffanin (nome di battaglia Giacca) sotto le false spoglie di … Continua a leggere

Una giornata…

Una giornata con la “Folgore” a Khowst del Ten. Marco Amoriello Tratto da Congedati Folgore “Domani ci vediamo alle 04:30 locali”, mi dice il Comandante del distaccamento operativo del 9° Reggimento d’assalto “Col Moschin” che uscirà per effettuare una Pattuglia lungo il confine Pakistano. Nel timore di fare tardi alle 03:30 sono già in piedi e alle 04:00 mi avvio … Continua a leggere

Buone vacanze

FIDEL CASTRO Sul dittatore cubano si sono sentite molte cose, ma particolare attenzione merita ancora una volta un dettaglio che si aggiunge ad altri e che rende maggior chiarezza sulle reali capacità governative di Castro. Uno dei punti più contestati al governo rovesciato guidato da Fulgencio Batista, fu quello di aver ridotto l’isola a “bordello delle Americhe”: gioco d’azzardo e … Continua a leggere

Omissis

UN CAPITOLO DI STORIA “OMESSO” Nel libro “Cosa racconta una lapide” pubblicato nel 2001, Renato Galli narrò la contorta vicenda dell’uccisione dei genitori avvenuta nel 1945, ad opera di un gruppo di partigiani comunisti. All’epoca tredicenne, negli anni ’70 cominciò una sua personale e meticolosa ricerca che lo portò, documenti alla mano, a dimostrare che quello null’altro fu che un … Continua a leggere

2 storie…

DUE STORIE DI ORDINARIA MISTIFICAZIONE Genova, 18 Aprile 1970, comizio missino tenuto da Giorgio Almirante. Il clima di quei giorni è teso e la violenza palpabile, tanto che in televisione nella zona di Genova una voce clandestina si inserisce sovrapponendosi a quella del giornalista Tito Stagno che sta in quel momento commentando il volo di rientro dell’Apollo 13. “Qui Radio … Continua a leggere

senza rumore

Il silenziamento dello sparo è richiesto in capo militare e civile per vari motivi: il silenziatore presenta vantaggi tattici perché non consente di localizzare il tiratore; il tiratore, sapendo di poter contare sul fattore sorpresa e di non essere soggetto ad una reazione immediata da parte dell’avversario, spara con molta maggior tranquillità. Il silenziatore è quindi un accessorio quasi indispensabile … Continua a leggere

Arditi

COSTITUZIONE E FORMAZIONE DEGLI ADRA La Regia Aeronautica aveva iniziato, nella metà del 1942, la realizzazione di propri “reparti speciali” mediante la costituzione del I Battaglione d’Assalto Paracadutisti e del Battaglione Riattatori Loreto con la prospettiva di un loro impiego nell’Operazione C3, la prevista occupazione di Malta, alla quale la Regia Aeronautica aveva ritenuto di dover fornire un proprio “terrestre”. … Continua a leggere

Libano

Creatisi i presupposti per un ritorno nel Libano della Forza Multinazionale costituita, previo accordo con le autorità locali, da Stati Uniti, Francia ed Italia e che già aveva prestato la sua opera nel martoriato Paese tra il 24 Agosto ed il 12 Settembre 1982. Data la complessità della missione fu necessario costituire un contingente più numeroso e diversificato quanto a … Continua a leggere

JVB

l comandante Junio Valerio Borghese Nato nel 1906 da nobile famiglia romana, il principe Junio Valerio Borghese seguì le orme dei suoi celebri avi diventando ufficiale di carriera nella Regia Marina. Già comandante di sommergibili all’inizio del conflitto, posizione che gli valse una medaglia d’oro al Valor Militare, divenne il 1° maggio 1943 comandante della Decima Flottiglia M.A.S.. Dopo l’armistizio … Continua a leggere